You are here
Home > Idee Casa > Atmosfere vintage e tendenze retrò. Idee e proposte per arredare casa

Atmosfere vintage e tendenze retrò. Idee e proposte per arredare casa

Il successo dello stile vintage e di quello retrò nell’arredamento degli spazi del vivere – dalle case private, agli esercizi commerciali, agli hotel di charme, ai giardini – testimonia il grande fascino esercitato dal passato sulla società contemporanea. La ricerca dell’oggetto unico e antico, evocativo di un’epoca ormai tramontata, appassiona tantissime persone, che ogni giorno frequentano negozi e mercatini d’antiquariato di tutto il mondo per cogliere le tendenze e trovare l’occasione irripetibile.

Vintage o retrò?

Nelle abitazioni di oggi, le atmosfere vintage o retrò si mescolano a dettagli moderni, in un gioco di contrasti altamente suggestivo. Ma vintage e retrò non sono sinonimi. E allora quali sono le differenze tra i due stili? Per potersi definire vintage, i vecchi oggetti devono avere due caratteristiche distintive: la loro produzione deve risalire ad almeno vent’anni prima, e devono essere diventati oggetti di culto (per ragioni di cultura, di costume o per l’alta qualità dei materiali con cui sono stati prodotti). Con il termine retrò, invece, si definiscono quei pezzi di costruzione recente che ricalcano oggetti e stili appartenenti ad epoche passate.

Il fascino del retrò e la magia del vintage
Chi afferma che il nuovo sia meglio del vecchio forse ha poca familiarità con lo stile retrò, fatto di oggetti dalle linee eleganti e sinuose e dettagli ricchi di fascino. Il legno è uno dei materiali dominanti nell’arredo retrò, ma non mancano anche oggetti in plastica dai colori vivaci. I contrasti cromatici, dovuti per esempio ad una poltrona d’un colore brillante posizionata su uno sfondo chiaro, conferiscono dinamicità al design retrò.
Lo stile vintage affascina con le sue atmosfere, che variano a seconda dell’epoca di riferimento. Chi ama gli anni Cinquanta, ad esempio, sceglierà linee pulite e sobrie, mettendo in evidenza vecchi elettrodomestici come parte del design della casa, mentre gli appassionati degli anni Sessanta sceglieranno colori vivaci, linee bizzarre e fantasie optical.

Un tocco di romanticismo proveniente dal passato
Gli spunti non mancano per dar vita ad un design suggestivo in stile vintage o retrò. Pensate agli oggetti più evocativi del passato e trasformateli in complementi d’arredo utili. Un esempio? Utilizzate i vecchi bauli di legno, per custodire abiti o oggetti di qualsiasi tipo. Si possono lasciare così come sono o foderarne gli interni, o ancora impreziosirli con la tecnica del découpage. Daranno alla vostra casa un tocco di romanticismo da soffitta della nonna! Anche una vecchia scatola di legno o una valigia in pelle possono essere utilizzate per contenere i vostri oggetti preferiti: cd, accessori, trucchi, cartoline o ricordi d’infanzia!

Gli accessori vintage per eccellenza
Una vecchia teiera smaltata si trasforma in una perfetta fioriera vintage. Posizionata su una mensola o sospesa su una parete, donerà un tocco di stile alla cucina o arrederà con originalità il soggiorno! Anche le vecchie insegne pubblicitarie sono un pezzo forte degli stili evocativi di epoche passate: a volte ne basta una, messa ben in evidenza, per dare alla stanza un’atmosfera vintage!

Lascia un commento

*

Top