You are here
Home > Progettare > Pavimentazione antitrauma di sicurezza: la normativa

Pavimentazione antitrauma di sicurezza: la normativa

pavimentazione esterna antitrauma

La Legge è molto chiara in tema di sicurezza nei luoghi pubblici frequentati dai bambini: la normativa europea UNI EN 1177 ha previsto l’obbligatorietà della presenza di idonea pavimentazione antitrauma in alcuni luoghi specificamente individuati dalla Legge.

In particolare, la normativa europea prevede la presenza di pavimento antitrauma nei luoghi pubblici destinati ai bambini e ai loro gioco (aree gioco), negli asili (compresi gli asili nido), nelle ludoteche, nelle scuole ma anche nelle palestre e nelle piscine.

La pavimentazione antitrauma a norma, infatti, è in grado di attutire il trauma in caso ad una caduta accidentale. Ecco perché è così importante installare questa tipologia di rivestimento nelle aree individuate dalla normativa.

Pavimentazione antitrauma: la normativa UNI EN 1177

La normativa UNI EN 1177 lo precisa in maniera inequivocabile e che non lascia spazio a dubbi: nei luoghi pubblici appena citati “Deve inoltre essere prevista una pavimentazione adeguata ad assorbire un’eventuale caduta”.

È bene precisare che, per ottemperare alla normativa comunitaria, la pavimentazione antitrauma installata per rivestire l’area, deve essere in possesso di un coefficiente HIC (Head Injuri Criterion) ovvero di un valore in grado di quantificare le lesioni che si possono verificare alla testa in seguito ad un forte impatto con le superfici.

Il coefficiente HIC (Head Injuri Criterion) tiene conto dell’energia cinetica “sprigionata” dalla testa al momento dell’impatto. Il limite massimo della gravità delle lesioni è fissato in 1000 HIC.

Da tutto quanto appena sottolineato, è evidente l’importante funzione svolta dalle pavimentazioni antitrauma: questi rivestimenti previsti dalla Legge hanno lo scopo di evitare traumi permanenti al cervello ovvero una delle più gravi lesioni possibili in seguito a cadute con punto di impatto sulla testa.

I pavimenti di sicurezza che possono essere utilizzate per ammortizzare l’impatto di una eventuale caduta sono molto diverse tra loro. La diversità dei rivestimenti si basa non solo sui materiali ma anche sul loro livello di efficacia rapportato all’altezza della possibile caduta.

Corteccia di pino, ghiaia tondeggiante, sabbia sono alcuni dei materiali di cui può essere composta la pavimentazione antitrauma.

Accanto a questi materiali, ricordiamo infine le recenti ed efficaci gomme antitrauma colate direttamente sul posto che ben si prestano a dare vita a forme e colori diverse, in grado di stimolare il gioco e la fantasia dei bambini e spessissimo utilizzate in aree gioco, parchi divertimento e, più in generale, in tutti quegli ambienti dedicati ai più piccoli.

 

Lascia un commento

*

Top