You are here
Home > Fai Da Te > Festa compleanno bambini: come organizzare in casa

Festa compleanno bambini: come organizzare in casa

Come organizzare al meglio la festa di compleanno del tuo bambino

Il tuo bambino sta per festeggiare il suo compleanno e non hai ancora scelto come e dove festeggiarlo? In inverno purtroppo la scelta è limitata: se non vuoi trasformare la tua casa in un parco giochi con bambini che corrono in ogni dove rischiando di rompere oggetti di valore, dovrai optare per l’allestimento di un garage oppure per il noleggio di una sala per feste, a meno che si tratti di una festicciola tra pochi intimi e, in quel caso, potrai prendere in considerazione l’idea di un pomeriggio al cinema con gli amichetti.

Se il compleanno del tuo piccolo avrà luogo nel periodo estivo, la scelta migliore sarebbe festeggiare in giardino. Se non hai un giardino, magari ce l’hanno i nonni: gli farà sicuramente piacere dare una mano per l’allestimento e rendersi partecipi.

La festa in giardino

Quando si parla di festa in giardino, a primo impatto si potrebbe pensare che sia più sicura della festa in casa. Sicuramente più sicura per i nostri mobili ed i nostri oggetti di valore, ma non per i bambini: lo spazio esterno è pieno di pericoli e, se vogliamo organizzare una festa come si deve, dovremo eliminarli: innanzitutto, quindi, è necessario individuare ogni possibile pericolo, come ad esempio una rampa o una scala non protette o un roseto pieno di spine. In secondo luogo, individuare i punti in cui posizionare le decorazioni, come piccole vegetazioni o rami.

Una volta che siate certi della sicurezza del luogo e convinti che possa andare bene per il compleanno, non vi resta che stilare una lista degli invitati: se il vostro bambino frequenta la scuola materna o le scuole elementari, avendo a disposizione uno spazio grande, potrete invitare anche tutta la classe. Ora, procedete con gli inviti: l’ideale sarebbe crearli manualmente assieme al festeggiato, in modo che anche lui si senti attivo nell’organizzazione della sua festa, altrimenti potrete stamparli direttamente da internet.

Consegnate gli inviti almeno una settimana prima, in modo da sapere il prima possibile l’esatto numero dei partecipanti da cui deriverà, di conseguenza, l’organizzazione degli spazi e dei giochi.

Dobbiamo decorare il nostro giardino! Con cosa?

Esistono centinaia di possibilità, dai pesci volanti, alle girandole colorate, alle lanterne di carta o i palloncini: anche qui, sarebbe perfetto e sicuramente più economico che li produciate voi stessi, a patto che abbiate una buona dose di fantasia: basterebbe anche appendere dei palloncini ai rami degli alberi con degli spaghi, in modo da creare dei festoni e, perché no, riempirli con delle caramelle, dei coriandoli o dei glitter, cosicché alla fine della festa i bambini potranno scoppiarli e cercare delle sorprese.

Pensiamo, ora, al cibo: per una festa di bambini è importante che non sia troppo. Potrete scegliere di disporre tutto su un grande tavolo o, meglio, sistemare dei teli sul prato e, ad un certo punto, interrompere i giochi per far sedere i bambini sui teli e farli mangiare lì. In questo ultimo caso sarebbe preferibile preparare dei sacchetti da dare ad ogni bambino, contenenti magari un panino, qualche patatina e, perché no, della frutta: così eviterete le abbuffate dei bambini più ingordi o che, quelli concentrati nel gioco, non si fermino neanche un attimo per mangiare.

In un compleanno pieno di bambini, la parola d’ordine deve essere comodità: la grande torta di cioccolata, oltre che costosa, è anche difficile da mangiare per i bambini: l’ideale è preparare dei mini muffin o dei panini all’olio ripieni di cioccolata o marmellata, in modo che possano mangiarli liberamente e senza l’aiuto dei genitori.

Passiamo, ora, ai giochi: le attività da svolgere durante la festa cambieranno molto a seconda dell’età dei bambini: sicuramente se sono molto piccoli non saranno in grado di partecipare a giochi molto lunghi e complessi, in quando sarà diffcile attirare la loro attenzione per molto tempo. Con dei bambini di 3-4 anni sono preferibili dei balli, delle filastrocche o dei brevissimi giochi molto semplici. Se, invece, stiamo parlando di bambini dai 5 anni in su, si potranno sicuramente organizzare dei giochi più complessi, come la caccia al tesoro o un baby bowling. Un elemento che, in una festa all’aperto, attira da subito bambini di tutte le età appena arrivano sono i gonfiabili: ma attenzione, c’è bisogno della supervisione di un adulto che resti nelle vicinanze, perché i bambini potrebbero farsi male.

Infine, non dimenticate di lasciare agli invitati un piccolo ricordo: è sufficiente un piccolo pensiero per far felici i bambini.

Siti Utili:

Lascia un commento

*

Top