You are here
Home > Progettare > Gli errori più comuni che si commettono durante il trasloco

Gli errori più comuni che si commettono durante il trasloco

Mossa - trasloco

Quando si parla di trasloco si fa spesso riferimento ad una pesante condizione di stress dovuta alla fatica, al cambiamento in arrivo e alle numerose cose a cui bisogna pensare.

In realtà con una buona pianificazione è possibile vivere questo momento con estrema serenità e senza incappare negli errori più comuni che rendono il tutto frustrante e stancante. Sei in procinto di muoverti in una nuova casa ecco una lista di errori che dovresti sempre evitare.

Evitare di rivolgersi agli esperti per risparmiare

Voler fare tutto da soli per risparmiare è un errore che si paga anche il doppio del previsto, soprattutto se l’inesperienza ti porta a danneggiare le tue stesse cose. Per questo contatta una buona ditta traslochi a Roma, Milano o dove ti trovi, chiedi un preventivo e lascia fare agli esperti. Vedrai che tutto scorrerà più facilmente!

Ridursi all’ultimo minuto

Altro errore banale ma fatale è quello della procrastinazione che ci spinge sempre ad agire di fretta quando ormai non c’è più tempo. Fissata la data del trasloco avrai tutto il tempo per organizzarti per cui perché iniziare proprio all’ultimo minuto? La fretta, come ben sai, è sempre una cattiva consigliera.

Inscatolare senza logica

Non buttare cose a caso nelle scatole ma distingui i tuoi beni per stanza e, soprattutto, dividi quelli fragili da quelli che possono subire anche qualche trauma. Usa i vestiti e le cose morbide per proteggere i beni fragili e riponi con cura oggetti e componenti nelle scatole seguendo un ordine ben preciso.

Etichetta tutto e fai una lista per avere chiaro da subito dove riporrai le tue cose nella nuova casa. Evita di caricare troppo le scatole e assicurare sempre con del nastro e, soprattutto, occhio all’umidità!

Non prendere accordi chiari con la ditta di traslochi

Lasciare fare all’esperto e dare carta bianca significa poi non avere alcun diritto di lamentarsi a trasloco concluso. I traslocatori faranno solo ciò che chiedi per cui assicurati di prendere accordi chiari sin da subito facendo un inventario e specificando cosa ti sta più a cuore.

Portare via anche il futile

Infine cerca di liberarti di tutto ciò che è superfluo come vecchi abiti che non usi, oggetti rotti e inutilizzabili e cianfrusaglie che occupano solo spazio. Per liberarti dei tuoi beni potresti optare o per un “give away” con amici e parenti o per il mercatino dell’usato. In questo modo eviterai anche di buttare via nell’indifferenziato troppe carabattole e potresti mettere da parte un bel gruzzoletto.

Aver timore di chiedere aiuto

Amici e parenti non sono vicini solo nei momenti di gioia ma anche in quelli di difficoltà. Per questo non aver timore di chiedere loro un aiuto, soprattutto sei hai turni di lavoro impegnativi o se devi traslocare e prenderti cura di bambini, anziani o animali domestici.

Stressare i vicini

Informa anzitempo i vicini preannunciando che farai un po’ di rumore e che, molto sicuramente, il trasloco potrebbe causare un po’ di disagio. A fine trasloco ringrazia tutti per la comprensione e parti con il piede giusto facendoti amici i condomini. Vedrai che questa cosa ti farà partire con il piede giusto!

Top